ATLETICA
Nella seconda giornata del campionato regionale di staffette a Mondovì di lunedì primo maggio, nella  categoria assoluti della 4x800 vittoria facile per il CUS Torino (Alessandro Baracco, Enrico Borgnis, Davide Negro, Daniele Hamm) in 8:13.64.
L’Italia Under 20 si aggiudica il 1° Trofeo Optigerium di corsa su strada svoltosi sempre il primo maggio ad Oderzo. Gli azzurri concludono al 1° posto, seguiti da Romania e Grecia. In gara anche tre piemontesi, tra cui nel femminile sui 5km la cussina Michela Cesarò che ha chiuso 6° in 17:39.

KARATE
Qualificazioni Campionati Italiani Cadetti
Ottima prestazione dei cussini alle qualificazioni ai Campionati Italiani di Karate categoria Cadetti.  I risultati dei giovani torinesi, seguiti dal caposezione Savio Loria e dai tecnici Massimiliano Calderazzo, Erica Vai e Mauro Federico, sono stati positivi in vista delle finali che si svolgeranno a giugno a Ostia. Due ori, tre argenti e un bronzo il bottino della giornata.
Risultati:
Nicole Murabito oro (qualificata)
Dellisanti Alessio oro (qualificato)
Simone Palazzo   argento  (qualificato)
Alessia  Pregno    argento (qualificata)
Guglielmi Simone argento
Squillaci Leonardo bronzo

BASKET
Serie C Gold: l’Auxilium CUS Torino fa il suo dovere fino in fondo
Non contava per la classifica e per il posizionamento finale, né degli uni né degli altri, ma quella del PalaCima di Alessandria di sabato 29 aprile tra Il Canestro e Auxilium CUS è gara vera, a tratti anche troppo.
Per colmare il gap con l’avversario i padroni di casa mettono insieme una prestazione maschia, nell’insieme anche dentro i limiti del regolamento ma fatta di continui contatti anche lontano dalla palla. Torino risponde bene, sia sul piano agonistico che su quello tecnico, e porta a casa la 16esima vittoria stagionale, la quarta di fila che vale il terzo posto in solitaria.
Nel girone di ritorno i gialloblu di Arioli hanno cambiato decisamente il passo, come testimonia il record di 9 vinte e 4 perse che li colloca nella griglia playoff dietro soltanto Alba e Crocetta, ma davanti a Bra, 5 Pari e Trecate (l’avversario del primo turno playoff), tutte formazioni che alla vigilia del torneo godevano di maggiori pronostici e che per mesi gli sono state davanti in graduatoria.
L’inizio di gara è tutto di Di Matteo: tripla dall’angolo, poi canestro da sotto facendo saltare il difensore, infine appoggiata in contropiede per lo 0-7 del 3’. Il Canestro ci mette grande fisicità, ma produce soltanto falli, bruciando la dotazione di squadra già al 4’: 2 su 2 di Chiotti, 2-10. La squadra di Arioli si mantiene lucida in difesa, dove non concede alcun rimbalzo, prova a correre dall’altra parte, ma i numerosi recuperi non sono finalizzati e per 3 minuti abbondanti il risultato non si sblocca. Lo muove una coppia di liberi di Russano, che poi capitalizza un tecnico per proteste al nervosissimo Riva: 4-15.
Negli ultimi 90 secondi del periodo Alessandria entra in partita con Ricci e Pilati: 10-15. Con l’andare dei minuti la manovra cussina si fa meno precisa e anche più timida. Al 12’, sul terzo fallo di Conti, Arioli ributta nella mischia Fantolino, assente da 3 mesi per un infortunio ad un piede. I contatti sono nell’ordine del secondo, Torino non ci prende da lontano e Il Canestro si riporta a -1 con un paio di iniziative in avvicinamento dell’ottimo Ricci: 16-17. La replica è immediata e porta la firma di Chiotti: prima dalle media, quindi con un’entrata stilosissima. A completare il nuovo spunto una tripla di Campanelli: 16-24. Il Canestro prova la zona, Chiotti Bottiglieri (3 punti) e Bianchelli la bucano per il 19-31 del 19’, Negli ultimi 4 minuti che precedono l’intervallo Alessandria sposta in avanti il punteggio solo dalla lunetta: 21-31.
Battute iniziali della ripresa confuse. A beneficarne sono i locali che con una tripla di Billi tirano ancora l’elastico: 28-33. Ma nel break di 7-0 i padroni di casa ci mettono ancora falli su falli e al 4’ Torino ha di nuovo il bonus dalla sua. Per ripartire ancora i gialloblu si affidano a però a Marengo, prontissimo a tradurne 4 a sotto: 28-37.
Pilati centra il bersaglio grosso, l’Aux CUS si tiene al largo con un frontale da tre di Di Matteo e due liberi di Campanelli. Il resto la fa una difesa intesa e puntuale al punto giusto che Arioli alterna a uomo e zona: 34-45 al 18’. A 20 secondi dalla mezzora Chiotti prende la linea di fondo e segna il 36-49. Ancora tanta zona e tanti falli alessandrini nel quarto periodo: i 4 di squadra stavolta sono spesi in meno di 4 minuti. Torino gioca ancora dentro per Marengo: 42-53. Un auto-canestro a rimbalzo di Chiotti e un paio di perse che Il Canestro infila nella retina ospite e il risultato torna in forse: 46-53 al 35’.
Ma ancora una volta l’Aux CUS è pronta a ripartire: recupero di Russano e canestro in contropiede, Campanelli lo imita sulla ripartenza mandrogna. Sul 46-57 Torino ha un nuovo mini-passaggio a vuoto e Il Canestro risale per due volte a -6: 53-59 al 38’. I padroni i casa avrebbero anche la chance per riaprire tutto: Billi spara da lontano, ferro. Sul ribaltamento di fronte Di Matteo centra la retina da oltre l’arco. l’ultimo minuto è tutto di Crespi, in gol per due volte in bello stile.
Unica nota stonata della serata per Torino l’infortunio alla mano destra subito dal play Stola, uscito dal campo dolorante nel corso del seconda quarto.
IL CANESTRO ALESSANDRIA-AUXILIUM CUS TORINO 55-66
Parziali: 10-15, 21-31, 36-49
ALESSANDRIA: Nizzi n.e., Rovina 4, Gardino 2, Zunino 3, Cavarretta 4, Grattarola, Pilati 13, Paro, Yally, Ricci 13, Riva 6, Billi 10. All. Talpo.
TORINO: Marengo 12, Chiotti 12, Russano 9, Bottiglieri 3, Ripepi, Di Matteo 15, Fantolino, Campanelli 7, Conti, Stola, Bianchelli 2, Crespi 6. All. Arioli.

RUGBY
Il CUS Ad Maiora Rugby 1951 vince a Biella ed è primo matematicamente. La squadra femminile chiude in bellezza contro il Chicken CUS Pavia
Si sapeva che sarebbe stata una partita dura, sia per la forza degli avversari sia per l’importanza della posta in palio. Il CUS Ad Maiora Rugby 1951 ha espugnato il campo del Biella per 23-19 e con i quattro punti conquistati ha ottenuto la certezza matematica, con un turno di anticipo, di chiudere al primo posto la regular season nel girone A della serie B e di giocare i playoff con il vantaggio di ospitare il match di ritorno.
Coach Lucas D’Angelo si è affidato ad Amadasi (st Cisi), Sacco, Ferrari, Reeves, Dezzani, Bombonati, Mantelli (st Campagna), Ursache (st Merlino), Perrone, Alparone, Fatica, Toresi (st Polla), Modonutto, Racca e Novello (st Nicita). A disposizione Martina e Alessandrini. Il tecnico locale Callum McLean ha schierato Maia (12’ st Lamagna), Sciarretta, Ongarello, Corrado Musso, Galfione, Grosso, Ghitalla (35’ st Pizzzanelli), Pellanda, Gorla, Filippo Musso (10’ st Guelpa), Panaro (37’ st Zamolo), Bertone (10’ Coda Zabetta), Vaglio, Pallaro e Panigoni (1’ st Gatto, 35’ st Gallo).
Al 5’ i padroni di casa sono passati in vantaggio, andando in meta e trasformando (0-7). Al 31’ i cussini hanno segnato i primi punti con una punizione di Reeves (3-7) e al 37’ la meta di Ursache, con un break di potenza, trasformata da Reeves, ha propiziato il sorpasso (10-7). Dopo altri 3’ Dezzani, su palla rubata in ruck e spunto in velocità, è corso a schiacciare in mezzo ai pali e anche l’addizionale di Reeves è finita a bersaglio (17-7). È scattata la ripresa e al 7’ un piazzato di Reeves ha ampliato il margine (20-7). I lanieri hanno reagito e al 10’ hanno realizzato una meta non trasformata (20-12). Al 18’ si sono ripetuti e questa volta hanno anche inquadrato i pali al piede (20-19). Alparone è stato ammonito, lasciando i suoi in inferiorità numerica. La capolista ha fiutato il pericolo e al 23’ ha sfruttato un’opportunità dalla piazzola con Reeves (23-19). Si è lottato fino al termine e al fischio conclusivo gli universitari hanno potuto festeggiare il primo significativo obiettivo stagionale raggiunto. I più immediati inseguitori del VII hanno perso in casa per 16-10 contro il Lecco e dunque i punti di vantaggio sono saliti a 9.
Le ragazze di serie A, allenate da Wady Garbet e Antonio Campagna, hanno concluso in bellezza, superando per 36-5 il Chicken CUS Pavia, con due mete di Sarasso, una a testa di Scotto, Masera, Tombolato Gai e quattro trasformazioni di Rochas. I Bulls di C, guidati da Dragos Bavinschi, nella nona giornata della fase Passaggio, hanno sconfitto in trasferta il Volvera per 20-5. Erano impegnate anche le due Under 14 e una ha ceduto nettamente al Moncalieri, mentre l’altra in un triangolare si è imposta per 17-7 sul San Mauro ed è stata piegata per 19-5 dal Biella. Il Settore Propaganda cussino domani disputerà il 36° Torneo Pino Bottacin, organizzato dal Petrarca Padova.

VOLLEY
Secondo posto in classifica e diciassette vittorie consecutive per il Barricalla Collegno Volley CUS Torino
Secondo posto in classifica generale e diciassette vittorie consecutive per il BARRICALLA CUS COLLEGNO TO, anche questa volta al tie-break, in casa contro il TECNOTEAM ALBESE V.CO. Grazie a questo successo, e alla vittoria di Lodi su Cuneo, le cussine agguantano il secondo posto in classifica proprio alle spalle della Properzi Volley Lodi.
Coach Marchiaro è sceso in campo con Morolli in palleggio, Vokshi opposto, Fiorio e Migliorin in banda, Gobbo e Bogliani al centro e Zauri libero. Utilizzate Brussino e Fragonas. Due le top scorer dell’incontro con 17 punti: Vokshi e capitan Gobbo.
Un altro successo al tie-break che conferma l’equilibrio, che regna sin dalle prime giornate, tra le formazioni del girone A. Coach Marchiaro, pienamente soddisfatto a fine match, dichiara: “Nuovamente una grande prova di squadra, stiamo ancora perfezionando la nostra mentalità vincente. Un’ottima prestazione di Albese che, nonostante la classifica, ha comunque giocato una buona gara, mettendoci in difficoltà. Sono ottime giocatrici e sono partite subito forte; noi non ci aspettavamo una prestazione del genere e quindi siamo riuscite a reagire dal secondo parziale. Come abbiamo dimostrato nell’ultimo periodo riusciamo ad uscire dalle difficoltà, e questa gara ci fornisce molti spunti su cosa poter migliorare anche dal punto di vista mentale. A Lurano ci aspetterà una gara durissima contro una formazione che ha costruito i propri successi in casa”.
Sabato 6 maggio ultima gara della regular season per il BARRICALLA CUS COLLEGNO TO che giocherà in trasferta sul campo del PNEUMAX LURANO BG, fischio d’inizio ore 21.00.
BARRICALLA CUS COLL.TO - TECNOTEAM ALBESE V.CO  3-2
(19-25; 25-21; 24-26; 25-19; 15-4)
BARRICALLA CUS COLLEGNO: Morolli 7, Vokshi 17, Gobbo (K) 17, Bogliani 14, Fiorio 5, Migliorin 14, Zauri (L1), Fragonas 10, Brussino , n.e. Courroux , Damaschin (L2), Daffara, Siviero, Colamartino
All.: Marchiaro – Bonessa